martedì , 23 ottobre 2018
Home >> Attualità >> Un altro ritorno di una nota stazione: World Music Radio

Un altro ritorno di una nota stazione: World Music Radio

Il 2018 si apre con il ritorno di un’altra stazione  molto popolare tra i vecchi DXers, che ha fatto la storia della radiodiffusione in onde corte. Si tratta di World Music Radio, un’emittente indipendente, non religiosa, che dalla Danimarca trasmette non-stop il meglio della musica proveniente da ogni angolo del mondo.

La stazione è stata ascoltata anche in Italia nella mattinata del 7 gennaio 2018 (che probabilmente è la data del primo giorno di emissione) sulla frequenza di 5840 kHz dopo una segnalazione del DXer britannico Mike Barraclough che l’aveva sintonizzata alle 0910 UTC . Il segnale era buono e la programmazione consisteva di brani musicali, soprattutto reggae e rap, alternati ad annunci di identificazione in varie lingue tra le quali oltre al danese, l’inglese, lo spagnolo ed il tedesco.

Il  trasmettitore che WMR userà su 927 kHz

Tra i progetti futuri dell’emittente figura l’inizio delle trasmissioni sulla frequenza in onde medie di 927 kHz con una potenza di 300 Watt (il trasmettitore è prodotto dall’azienda greca PLL) dall’area di Copenaghen. Tuttavia non è noto  quando questo accadrà perché dopo otto mesi di ricerche non è stata ancora trovato una sito adatto dove collocare il trasmettitore e l’antenna.

 

Il trasmettitore di 10 kW usato nel 2004

World Music Radio, come faceva negli anni 2004/2005, prevede di utilizzare in parallelo a 5840 kHz, anche la frequenza nella banda dei 19 metri di 15810 kHz non appena un nuovo trasmettitore di potenza limitata sarà reperito.  E’ infatti escluso che  possa adoperare il vecchio trasmettitore di 10 kW in quanto il costo per il suo utilizzo risulta piuttosto alto.

 

L’emittente diffonde i suoi programmi anche in streaming attraverso questo indirizzo: http://www.wmr.dk/streaming/index.html Tuttavia non è ancora stato reso noto lo schedule.

World Music Radio diede inizio alle sue trasmissioni nel lontano 1967 attraverso propri impianti trasmittenti siti in Olanda. I  programmi venivano diffusi la domenica mattina e in seguito anche il sabato. La frequenza adoperata, conosciutissima tra gli appassionati europei dell’ascolto delle onde corte, era quella di 6250 kHz.  Queste trasmissioni ebbero termine nel 1973.

Successivamente, sul finire degli anni ’70 e negli anni ’80, World Music Radio tornò in attività utiizzando però gli impianti di Radio Andorra, Radio Milano International e Radio Dublin come pure quelli di stazioni private FM situate in  Italia e Francia.

L’emittente, dopo una nuova interruzione, tornò a farsi sentire nel mondo attraverso i potenti trasmettitori per onde corte di Meyerton in Sud Africa dal maggio all’agosto del 1997. Prodotte nella nuova sede in Danimarca, nonostante fossero destinate all’Africa, queste trasmissioni vennero captate in varie parti del globo.

Nel 2004 (e fino al 2005) World Music Radio riprese nuovamente a trasmettere ma, come accadde nel periodo 1967-1973, attraverso propri impianti trasmittenti situati non lontano dalla città di  Karup nella parte centrale dello Jutland in Danimarca. Le frequenze utilizzate furono 5815 kHz con 7500 watt e,  per un breve periodo, anche 15810 kHz con 500 watt di potenza.

Non  ci sono notizie ufficiali ma è molto probabile che l’emittente, il cui merchandising come le T–shirt con il logo sarà presto messo in vendita, confermerà i rapporti di ricezione quanto meno con QSL elettronica.  Il suo indirizzo postale è: World Music Radio, P.O. Box 112, DK-8960 Randers SO, Danimarca. E-mail: wmr@wmr.dk Facebook: https://www.facebook.com/WorldMusicRadioWMR/  – Internet:  http://www.wmr.radio/

Antonello Napolitano

About Antonello Napolitano

Check Also

Radioricordando il 2017

Il 2017 si apre con la notizia shock dell’abbandono da parte di Radio  Australia, delle …