lunedì , 23 ottobre 2017
Home >> Che cosa si ascolta sugli... >> Radio 1503 Zavidovici, la piccola voce che dalla Bosnia si fa sentire in Europa

Radio 1503 Zavidovici, la piccola voce che dalla Bosnia si fa sentire in Europa


La Bosnia Erzegovina, il paese che più di ogni altro in Europa, ha conosciuto gli orrori della guerra civile non più di 25 anni fa, dopo la chiusura del centro trasmittente di  Bijeljina (inaugurato nel 1987 ed utilizzato da Radio Jugoslavia/Radio Serbia Internazionale), è scomparso dalla banda delle onde corte.  Ciò non significa che emittenti che operano dall’interno dei suoi confini non possano essere ascoltate in Italia. Fino al 2010 la Bosnia Erzegovina vantava un potente trasmettitore (600 Kw) situato a Donje Moštre (20 km a Nord di Sarajevo), che diffondeva i programmi di Radio Sarajevo su 612 kHz.  L’antenna, composta da due tralicci rispettivamente di 250 e 80 metri, era la struttura più alta del paese. L’impianto fu spento, pe risparmiare sui costi dell’energia elettrica,  il 30 aprile 2010 e smantellato alcuni mesi dopo.

Oggigiorno, secondo il WRTH 2017, sono tre le stazioni che trasmettono sulle onde medie utilizzando trasmettitori di bassa potenza (1 Kw):  Radio Banovici su 792 kHz, Radio 1503 Zavidovici su 1503 kHz e Radio Bosanski  Petrovac  su 1584 kHz.

Delle tre, una in particolare, varca i confini nazionali e si ascolta con facilità anche nel nostro paese. Si tratta di Radio 1503 Zavidovici che, come il suo stesso nome suggerisce, trasmette sulla frequenza di 1503 kHz. Stupisce che l’emittente, nata nel 1969, non operi anche in FM.  E’ disponibile invece lo streaming audio sul sito ufficiale: http://radiozavidovici.net/

Radio 1503 Zavidovici, è facilmente ascoltabile all’imbrunire e fino al sorgere del sole. La frequenza di 1503 kHz infatti, soprattutto da quando, all’incirca un anno fa, il canale è stato abbandonato da Radio Beograd 202  nella confinante Serbia, non soffre di particolari interferenze vista l’assenza di emittenti che utilizzano trasmettitori di grosse potenze. Unica eccezione l’Islamic Republic of Iran Broadcasting (IRIB) dal non vicino Iran, che dalla città  di Busher, sul Golfo persico, opera con un impianto di 200 Kw.

In Europa i trasmettitori più potenti sono quelli che Radio Nacional de Espana ha installato a La Linea de La Concepcion (10 Kw), al confine con Gibilterra, e Monforte de Lemos (6 Kw), nella parte nord-orientale della Spagna. Da segnalare anche la presenza dell’ERTU dall’Egitto che ad El Arish  (o Al Arish), sulla costa mediterranea del Sinai (ad est del delta del Nilo, non lontano dal confine con Israele e la striscia di Gaza), mantiene un impianto di 25 Kw, e, dalla lontanissima Benguela, in Angola, la locale Emissora Provincial da Radio Nacional /RNA) con 10 Kw.

Il palinsesto di Radio Zavidovici include anche la ripetizione di programmi diffusi dalla  Radio Televisione Federale della Bosnia Erzegovina (Radio Televizija Federacije Bosne I Hercegovine) e di Radio Europa Libera (RFE/RL). In particolare i programmi di quest’ultima sono diffusi alle 1500-1530 (Programma dedicato alla Bosnia) e 1800-1900 (Programma dedicato alla regione dei Balcani). Quest’ultimo viene replicato alle 0000-0100. Alle 0800, dal lunedì al sabato, va in onda invece,  “Radio 27”, un programma coprodotto congiuntamente tra Radio Europa Libera (RFE/RL) e le principali emittenti radiofoniche della Bosnia Erzegovina

Tra i programmi di produzione propria di Radio Zavidoveci figurano oltre a notiziari locali  e cronache sportive, rubriche dedicate alle donne ed ai bambini. Per quanto riguarda le selezioni musicali, la fanno da padrone  i brani di quella che noi definiremmo musica folk balcanica mentre poco spazio viene dedicato alla musica pop occidentale.

L’emittente da diversi anni conferma i rapporti di ricezione con un messaggio di posta elettronica a firma di  Danijel Dado Schlipogor, uno dei realizzatori dei programmi che è anche un radioamatore (E72DS il suo call).  Lo stesso segnala anche il link di un video su Youtube che mostra il trasmettitore (www.youtube.com/watch?v=M4eUcR4xmYM).

 “Dal 1997 Zavidovici – afferma Danijel – è sede dell’Ambasciata della Democrazia Locale”. Questa si propone di continuare il percorso di solidarietà avviato durante la guerra dai volontari Guido Puletti, Sergio Lana e Fabio Moreni, uccisi sulla strada per Zavidovici il 29 maggio del 1993 mentre portavano aiuti alle vittime del conflitto.

Radio 1503 Zavidovici ha iniziato le sue trasmissioni nel 1969  con un piccolo trasmettitore da 50 watt.  Dal 1980 utilizza  un impianto prodotto dall’azienda croata RIZ (Radio Industrija Zagreb) che eroga una potenza di 1 Kw.

Secondo Danijel la stazione trasmette dalle 0600 a lee 0000 locali. Tuttavia sul sito internet viene indicato a partire dalle 0100, subito dopo la replica del programma regionale per i Balcani di RFE/RL, la diffusione di un programma notturno.

L’indirizzo dell’emittente è:  Ul. Maršala Tita br:3, Zavidovici 72220, Bosnia Erzegovina. Questi invece gli indirizzi di posta elettronica: Radio Zavidovici,  zavidovicanin@hotmail.com, Dado Slipogor, dadozav@zona.ba,  Hazmir Husejnovic   Email: hazmir1@hotmail.com

Antonello Napolitano

About Antonello Napolitano

Check Also

A volte ritornano: Radio Kuwait ricompare sulle onde corte

Lo scorso 10 aprile, dopo due anni di assenza, Radio Kuwait è ricomparsa sulle onde …