sabato , 23 Febbraio 2019
Home >> Come ascoltare il... >> COME ASCOLTARE LA… TANZANIA

COME ASCOLTARE LA… TANZANIA

QSL Radio TanzaniaLa Tanzania,  la cui denominazione ufficiale è  Repubblica Unita di Tanzania (Jamhuri ya Muungano wa Tanzania in swahili) è uno Stato dell’Africa orientale nato dalla fusione, avvenuta nel 1964 subito dopo aver ottenuto l’indipendenza dalla Gran Bretagna, tra il Tanganica (nome dell’amministrazione fiduciaria britannica che corrisponde alla Tanzania continentale) e  l’isola di Zanzibar.

Una certa stabilità politica, dopo la fine nel 1995 del regime a partito unico,  non è stata però  sinonimo di prosperità per la popolazione, la maggioranza della quale vive sotto la soglia della povertà nonostante il Paese sia stato capace di attrarre numerosi investitori. La Tanzania è rinomata per due mete turistiche: il Kilimanjaro, la montagna più alta dell’Africa, ed il parco naturale del Serengeti.

Leggi restrittive in fatto di libertà di stampa (l’autocensura viene incoraggiata)  non hanno tuttavia impedito ai media del Paese di crescere e svilupparsi soprattutto dopo l’avvento del sistema multipartitico a metà degli anni ’90. La TV ha tardato ad arrivare essendo stata introdotta solo nel 2001.

L’antica suddivisione del Paese si riflette anche nel panorama radiofonico. Sono due infatti  gli enti radiotelevisivi ufficiali: la Tanzania Broadcasting Corporation (TBC) la cui sede centrale è situata a Dar es Saalam, e la Zanzibar Broadcasting Corporation (ZBC), costituita ufficialmente nel 2013,  che opera dagli studi di Karume House nell’omonima capitale.

Logo Zanzibar BC ZBCIl canale giusto per ascoltare la Tanzania è quello degli 11735 kHz, frequenza sulla quale opera dalle 15.00 alle 21.00 UTC, la  Zanzibar Broadcasting Corporation (ZBC). L’ascolto si presenta particolarmente agevole già a partire dal tardo pomeriggio con un segnale che raggiunge il suo apice intorno alle 18.00-19.00 UTC.  I programmi sono diffusi in lingua Swahili, ma alle 18.00 viene ripetuto, non sempre con regolarità, un notiziario in inglese  realizzato a  Dar es Saalam da Spice FM, della durata di 10 minuti. Fino a quando la frequenza resterà libera o il trasmettitore subirà un guasto sarà più difficile non ascoltarla che il contrario.

Più complessa ma non impossibile la sintonia sul canale di 6015 kHz nella banda internazionale dei 49 metri che la ZBC adopera invece di mattina dalle 03.00 alle 06.00 UTC.  La stazione viene in genere segnalata in concomitanza con l’avvio delle trasmissioni tra le 03.00 e le 04.00 UTC sia in Europa (https://www.youtube.com/watch?v=PryHkvrwTaE – A questo link un esempio di come la stazione veniva ascoltata a Sofia in Bulgaria il 4 agosto 2015 alle 03.05 UTC) che in Nord America.

Purtroppo non si segnalano conferme in tempi recenti da parte della ZBC (Nei primi anni del nuovo millennio inviava una bella QSL realizzata in 100 esemplari appositamente da   Guido Schotmans, un DXer belga)  che qualche mese fa ha anche inaugurato un nuovo sito web, in lingua swahili ma che contempla anche una pagina in inglese con cenni storici sull’emittente, raggiungibile all’indirizzo: zbc.co.tz.  i suoi recapiti sono i seguenti: Karume House, P.O. Box 314 Zanzibar, Tanzania. Phone: +255 (0) 24 233 0000. Fax. No. +255 (0) 24 233 000. E-mail: zanzibarbroadcasting@zbc.co.tz.

Decisamente più difficile per non dire impossibile è l’ascolto di Radio Tanzania i cui studi sono situati a Dar es Saalam.   La stazione, secondo  la pubblicazione Africalist – Subsaharan Africa on Shortwave, redatta da Thorsten Hallmann, opererebbe irregolarmente sulle frequenze di 5050 e 6165 kHz (frequenze alternative  5985 e 7280 kHz).  Più realistico appare invece quanto riportato nella pubblicazione britannica edita dal British DX Club  Africa on Shortwave che parla di “emittente inattiva sulle onde corte”,  circostanza  confermata anche nell’edizione 2016 del WRTH, il quale non menziona alcuna frequenza che non sia in FM o onde medie.

Una quindicina di anni fa  il canale di 5050 kHz era una certezza per Radio Tanzania. Spesso in Europa la si ascoltava a partire dal suo S/ON alle 0200 UTC oppure nelle ore serali già dopo le 1700 UTC. La denominazione attuale dell’emittente è Tanzania Broadcasting Corporation (TBC), che dall’1 luglio 2007 ha assunto ufficialmente il ruolo di operatore del servizio pubblico. Il suo sito web, che contempla anche lo streaming di un sedicente “Servizio Internazionale” è raggiungibile al seguente indirizzo: http://www.tbc.go.tz.  Questi invece i contatti, tratti dallo sito stesso: P.O.BOX 9191, Dar es Salaam, Tanzania. E-mail: info@tbc.go.tz. Telefono: +255 (0) 22 2860760/7 e +255 (0) 22 2700062.           .

La Tanzania, nonostante la non breve  distanza,  è ascoltabile in Europa, talvolta con un buon segnale, anche in onde medie grazie ad una stazione privata. Stiamo parlando in particolare di Radio Free Africa che trasmette dalla città di Mwanza. Dopo lo spegnimento del trasmettitore di France Info, situato a Lille-Camphin  il 31 dicembre 2015 che operava sulla medesima frequenza con una potenza di 300 kW, il suo ascolto  è divenuto ancora più semplice.

La stazione, già segnalata  recentemente più volte ed in diverse parti d’Europa,  è stata   sintonizzata, nella fascia oraria 00.00-03.00 con un segnale a dir poco poderoso, sia nel Sud che nel Nord Italia, anche nell’ultima settimana di gennaio 2016.

Intorno all’anno 2000 Radio Free Africa  confermava con una certa regolarità i rapporti d’ascolto con una lettera inviata via posta. Non abbiamo trovato notizie di conferme recenti. Anche Radio Free Africa dispone di un sito internet in lingua Swahili consultabile all’indirizzo: http://radiofreeafrica.co.tz. Sulla  pagina iniziale si legge che RFA è una stazione privata di proprietà  del Sahara Media Group (SMG) LTD che è rimasta,  indipendente, non di parte, obiettiva e credibile nella sua opera di produzione e diffusione di programmi.  Questi invece i suoi contatti: Plot 5-7 Ilemela Industrial Area, Airport Road, P.O.BOX 1732 Mwanza, Tanzania. Telefono +255 28 250 3262. Email: info@radiofreeafricatz.com.

In tempi lontani si ascoltava sporadicamente sulla frequenza di 1440 kHz anche un’altra emittente privata: Radio One di Dar es Saalam.  Ipoteticamente,  sempre che il trasmettitore sia ancora attivo, il canale potrebbe riservare qualche sorpresa visto che è i 2000 kW di Radio Lussemburgo appartengono ormai alla storia.  Ma bisogna fare i conti con l’Arabia Saudita, senza dimenticare che ultimamente (il 30.01.16) su 1440 kHz è stata segnalata, tra le 17.00 e le 18.00 UTC, Adamawa Broadcasting Corporation da Yola in Nigeria, e in tarda serata/notte  Radio  Independência dal Brasile. Anche questa emittente, che a cavallo tra il vecchio ed il nuovo millennio  inviò  anche qualche conferma a firma di John Hayghaimo,  è dotata di un sito web: http://www.radio1.co.tz. Questi invece i suoi contatti: Plot No.130, Mikocheni Light Industrial Area, P.O. Box 4374 Dar Es Salaam, Tanzania. Telefono: +255 22 2775914/6. Fax: +255 22 2775915. Email: info@radio1.co.tz.

About admin

Check Also

Un altro ritorno di una nota stazione: World Music Radio

Il 2018 si apre con il ritorno di un’altra stazione  molto popolare tra i vecchi …